David Bowie ” Il duca bianco “

 

 

 

David Bowie, pseudonimo di David Robert Jones ( Londra, 8 gennaio 1947 – New York, 10 gennaio 2016), è stato un cantautore, attore e produttore discografico britannico.

Attivo dalla metà degli anni sessanta, Bowie ha attraversato cinque decenni di musica rock, reinventando nel tempo il proprio stile e la propria immagine e creando numerosi alter ego, come Ziggy Stardust, Halloween Jack, Nathan Adler e The Thin White Duke (il “Duca Bianco”). Dal folk acustico all’elettronica, passando attraverso il glam rock, il soul e il krautrock, interpretando e riassumendo con scrittura duttile e solida le tendenze ed i fermenti del proprio tempo [4], è diventato una delle figure più influenti e significative della storia del rock lasciando profonde tracce che hanno influenzato numerosi artisti .

Al ritmo di un disco all’anno, Bowie sin dagli esordi spese molte energie per consolidare il marchio “Bowie” da lui creato a sua immagine. Dalle nostalgie “beat” con l’album Pin Ups, agli incubi orwelliani di Diamond Dogs, al “rhythm and blues” bianco con Station to Station e Young Americans, all'”electro pop” intellettuale che, secondo molti critici, costituì la sua fase più creativa fra il 1977 e il 1979, con la cosiddetta “trilogia berlinese” di Low, Heroes e Lodger ovvero album, escluso il secondo, realizzati solo parzialmente a Berlino ma comunque influenzati dalle contaminazioni tra “krautrock” ed elettronica, di cui erano maestri i gruppi tedeschi Kraftwerk e Neu!.

Decisive si rivelarono le collaborazioni con Brian Eno, altro reduce dal glam rock dei primi settanta con i Roxy Music del dandy Bryan Ferry. Con Brian Eno David instaurò una proficua e lunga collaborazione che durò svariati anni.

Come attore, dopo alcune piccole apparizioni, ebbe successo nel 1976 come protagonista del film di fantascienza L’uomo che cadde sulla Terra di Nicolas Roeg. Tra le sue interpretazioni si ricordano Furyo di Nagisa Oshima del 1983, Absolute Beginners e Labyrinth – Dove tutto è possibile del 1986, e Basquiat di Julian Schnabel del 1996, nel quale interpretò il ruolo di Andy Warhol e The Prestige di Christopher Nolan, dove interpretò lo scienziato Nikola Tesla.
Firma di David Bowie
Dal 1992 Bowie era sposato con la top model somala Iman Mohamed Abdulmajid da cui nel 2000 ebbe una figlia, Alexandria Zahra “Lexie”. La coppia aveva anche un figlio ciascuno dai matrimoni precedenti: Duncan Zowie Haywood Jones, nato nel 1971 dal matrimonio di Bowie con Mary Angela Barnett e Zulekha, nata dal precedente matrimonio di Iman. Nel 2008 fu inserito al 23º posto nella lista dei 100 migliori cantanti secondo Rollingstone e, tra i suoi migliori brani, ci sono Life on Mars?, Space Oddity, Starman e Heroes.

Nel 2007 fu indicato dalla rivista Forbes come il quarto cantante più ricco al mondo.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...